Salvini Sfonda!!

Posted: 16th luglio 2019 by adminspirito in VARIE

Salve

Ormai e’ ufficiale …. Matteo Salvini e’ un Leader di rilevanza internazionale, non ci sono piu’ dubbi!!

Lo dimostrano egregiamente i 2 fatti avvenuti in questi giorni, prima la Storia del Tentativo di prendere una commissione (un tempo si chiamava tangente) seguendo una compravendita  di GaS Russo, e poi il ritrovamento di un vero arsenale di armi (compreso il famoso missile Aria/Terra) di un estremista di estrema destra di cui Salvini si e’ adoperato per indicarsi come il possibile bersaglio di un attentato, subito smentito dai nostri Servizi (non e’ cosi’ frequente che i servizi smentiscano il Ministro dell’Interno, che in teoria dovrebbe essere il loro capo)

Il Primo evento e’ stato reso pubblico da un sito Americano

Il Secondo invece, l’estremista arrestato, appare legato ai Servizi Russi

Ora va da se che se Americani & Russi mettono in atto certe macchinazioni avranno i loro piani in cui ormai vedono in Salvini il probabile padrone dell’Italia per i prossimi anni.

Sinceramente noi non siamo sicuri di chi voglia aiutare Salvini a Salire o Scendere, in molti dicono che gli americani avrebbero reso pubbliche quelle intercettazioni x danneggiare il buon Matteo, ma noi non ne siamo cosi’ convinti (guarda caso le poche frasi tradotte dai TG sembrano piu’ uno spot x Salvini che un danno alla sua immagine). Ma qui le cose si complicano e non abbiamo voglia di tediarvi con complesse dissertazioni sulla materia.

Noi siamo convinti che Salvini sia il classico esempio di Gattopardismo di Italiana memoria (tutto deve cambiare perche’ ogni cosa resti com’e’) e che quindi da lui non ci aspettiamo nessun tentativo autentico di riforma del sistema (se non a loro esclusivo appannaggio e/o per i loro amici). La Lega e’ la vera garanzia di non intralcio allo status quo.

Chi vivrà’ vedrà’….. Da parte nostra non stiamo x niente tranquilli anche perche’ l’Alter Ego della Lega, i 5Stelle, continua a navigare a vista in un momento in cui ci sarebbe bisogno di ben altro piglio.

Flash Mob….. Forzare il Blocco….

Posted: 26th giugno 2019 by adminspirito in VARIE

Salve

Ci permettiamo un piccolo suggerimento alla Capitana della Sea Watch 3 Carola Rackete…..

Organizzare questo fine settimana un “Flash Boat” in acque Internazionali chiamando a raccolta tutte le imbarcazioni che si vogliono unire (altre navi operative, Greeanpeace, pescherecci ma soprattutto imbarcazioni private, visto il gran caldo non dovrebbero essere poche nei prox giorni) e poi tutti assieme navigare verso Lampedusa e Forzare il Blocco.

Trasformare un evento ad alta tensione (se solo la Sea Watch forzasse il blocco) in evento condiviso e di festa, dando cosi’ al mondo ma soprattutto all’Europa una lezione di Intelligenza & Civilta’…

Ci rendiamo perfettamente conto che il Fenomeno Immigrazione deve essere governato, non puo’ essere lasciato nelle mani della criminalità’ organizzata ma non e’ questo il modo !!

E su questo tema l’Europa ha fatto la sua ennesima Figura di Cacca, nascondendo la testa sotto la sabbia evitando di prendere qualunque tipo di decisione!!

 

Salvate il Soldato Di Maio….

Posted: 27th maggio 2019 by adminspirito in VARIE

Salve

Ecco un pezzo che avevamo scritto il 2 Aprile e mai pubblicato….ma che oggi si rende indispensabile riesumare….

Dopo lungo silenzio abbiamo deciso di scrivere 2 righe (forse piu’ di 2) a proposito del lavoro svolto dai 5Stelle in questa esperienza di Governo, visto che in questo momento sembra che la gran parte dei mali dell’Italia 2018/2019 sia da imputare al dilettantismo dei “Colonelli Pentastellati” che non sarebbero in grado di compiere una incisiva azione programmatica (che cacchio vorra’ dire poi “incisiva azione programmatica”, e’ proprio per l’uso di queste espressioni sensa senso che riesco a rivalutare i discorsi del Ministro Toninelli).

Ma noi non siamo politologi, siamo semplici degustatori, edonisti, quindi in grado di raccontare il gusto, magari dandogli una certa note di colore, ma sempre partendo da qualcosa di reale…ma andiamo con ordine:

Innanzi tutto, quello che andiamo dicendo da sempre … e’ arrivato (da un pezzo) il momento di lavorare ad un Programma di come deve essere fatta l’Italia del futuro, non si puo’ continuare a dire solo Onesta, Onesta’ perche’ questa da sola non basta a portare benessere e sviluppo (un po’ aiuta, visto gli sprechi che la corruzione dilagante ha creato, ma solo un po’). Mi rendo conto che riformare un paese senza soldi non e’ cosa facile, ma un programma, un indirizzo, una visione dell’Italia del Futuro deve essere data, non si puo’ vivere alla giornata. Urge un PIANO ITALIA, e partire da uno dei vecchi cavalli di battaglia del Movimento (l’Ambiente) potrebbe essere davvero cosa buona & giusta in quanto apre una moltitudine di possibilità collaterali, in mancanza di Idee andare a vedere il Piano di Obama x gli USA quando era alla Casa Bianca con cui ha rilanciato il paese dalla piu’ grave crisi economica dopo il 1929 (Coinvolgerlo sarebbe davvero un colpo da 90 Stile Ronaldo alla Juve)

Doti dolenti….. la COMUNICAZIONE….. vero e’ che spesso sono i Media a creare servizi in cui non si capisce un cacchio (del resto dopo averli insultati anni questi poi si vendicano), ma spesso anche nelle interviste in TV molti colonnelli 5S non brillano in questo campo purtroppo….. La Grouber e Myrta Merlino su LA7 sono davvero scandalose (ed abbiamo citato un emittente che e’ sempre stata attenta nei loro confronti, figuriamoci le altre)…..Urge trovare qualcuno che sia piu’ capace, meglio se fossero anche Donne (la meta’ degli eletti sono al Femminile ma in TV al 90% vediamo sempre profili maschili). PIANO COMUNICAZIONE

Eppure hanno in squadra di Governo un maestro della comunicazione come Salvini, che grazie alla sua lunga esperienza politica se li sta cucinando a fuoco lento….

Mi dispiace ma non mi fido di Salvini, in lui rivedo molto dello Stile Renzi ….. un ammaliatore da tante chiacchiere x intorniare l’opinione pubblica e nessun serio lavoro di cambiamento. Inoltre vedo che la deriva ideologica di una politica sempre piu’ retrograda sta facendo breccia nella classe dirigente della Lega e del Paese e questo sinceramente ci preoccupa non poco x il futuro. In lui rivedo lo stile del Gattopardo “tutto deve cambiare perche’ tutto resti come'”

Aggiunte di oggi 27 Maggio:

Ci dispiace ma la sberla presa alle Europee e’ troppo forte x essere minimizzata….. Non e’ tutta colpa di DiMaio ma gli errori sono stati davvero tanti (soprattutto da parte sua), fermo restando che apprezziamo il lavoro serio & silenzioso fatto da molti ministri Pentastellati. Ma andava presentato e spiegato molto meglio….

In questo anno di Governo hanno dato l’idea di Navigare a vista e di non essere ne carne ne pesce…. da ragazzo giocando al pallone quando uno era scarso in campo dicevamo “si marca da solo”, ecco i 5S hanno dato l’idea di chi si marcava da solo.

Non credo che sara’ facile recuperare, anche perche’ per farlo ci vogliono vere idee ed un progetto serio….. Bisogna parlare al paese come quando i 5S erano all’opposizione ma con un altro ruolo questa volta, quello di chi Governa.

Neanche gli Italiani secondo noi ci hanno fatto una bella figura tutto sommato….. Dopo Berlusconi e Renzi, (2 cazzari che sparavano promesse a raffica senza concludere mai niente, chi piu’ chi meno) possibile che non hanno ancora imparato che non esiste “l’uomo forte/bravo che risolve tutto lui”?!?

Migliorare per davvero le cose e’ un obbiettivo che riusciremo a raggiungere solo con un lavoro di Concerto e dovranno contribuire tutti, Cittadini, Imprenditori, Politici, ecc… Per far crescere di nuovo il paese ci dobbiamo rimboccare le maniche tutti, lo so che non fa piacere sentirselo dire ma le cose funzioneranno solo cosi’…..non ci sono alternative….. 

In caso contrario inutile lamentarsi di come andranno le cose.

 

 

 

 

I Rum piu’ Rari al Mondo….

Posted: 14th maggio 2019 by adminspirito in RUM, VARIE

Salve 

E’ una domanda che ci siamo sentiti fare spesso “quali sono le bottiglie di Rum piu’ Rare in Assoluto?” (leggi anche “costose”)…….. quando la richiesta arriva da un appassionato della materia non ci dispiace affatto fermarci a discuterne, anche a lungo, quando invece arriva dal solito “Rastrellatore/ Rivenditore” facciamo spallucce e rispondiamo al telefono (anche se nessuno ci ha chiamato).

Ci rendiamo perfettamente conto che tra i 2 estremi esiste un mondo intero di variabili ma quelli che ad ogni uscita fanno incetta di bottiglie x poi rivenderle al doppia/triplo su FB (forse non tutti lo hanno notato, ma da qualche tempo proprio su FB c’e’ un apposito tasto x segnalare chi vende illegalmente qualcosa ) non conquisteranno mai le nostre grazie. Siamo fatti cosi’ ed ormai, arrivati alla curva dei 40 la vedo dura cambiare …… Lo abbiamo spiegato tante volte che “a comportarsi bene tutto ti torna indietro con gli interessi, perche’ e’ sempre una questione di Karma”, noi ne siamo la prova vivente…… e chi ci gira intorno se ne e’ reso perfettamente conto.

Preambolo che procede la presentazione di una delle Bottiglie di Rum piu’ rare in assoluto, prodotta in soli 12 Esemplari per la visita nel 1982 in Giamaica da J. Wray & Nephew del Presidente degli Stati Uniti Ronald Reagan . Ne sono state prodotte solo 12 bottiglie, una delle quali viene messa all’asta proprio in questi giorni (e sta gia’ a 12.500 Sterline).

Nel 2013 un altra bottiglia delle 12 fu venduta sempre ad un asta da Bonhams per la “modica cifra” di 1375 euro. Nel 2013, un era geologica fa, eravamo ancora in pochi a cercare vecchi Rum.

In etichetta non viene riportata nessuna gradazione, e per quanto riguarda l’invecchiamento si sa solo che e’ un Blend  tra Rum del 1906 (probabilmente il resto di un barile di 75yo fatto realizzare per festeggiare il Premio Nobel per la pace di Theeodore Roosevelt) prodotto dalla celebre Mona Estate in Jamaica con l’aggiunta di altro Rum Jamaicano di altissima qualita’ dall’ invecchiamento minimo di 14yo. Va da se che se non avevano abbastanza Rum della Moma per riempire neanche 12 Bottiglie, e’ probabile che le percentuali di questo ultimo siano veramente esigue, cosi’ come puo’ essere che essendo un over 70yo avesse bisogno di un Distillato piu’ giovane e fresco per creare un Blend equilibrato (lo scopriremo solo bevendo cantava Battisti….. pardon….. quella e’ un altra storia)

Le 12 bottiglie prodotte per l’occasione furono donate 2 al Presidente Reagan ed altre andarono ad alcuni accompagnatori, quindi credo che sara’ molto difficile trovarne un altra in futuro….. ma non si puo’ mai sapere cosa ti riserva il destino e la vita.

Interessante confronto nella stessa sessione figura anche un West Indies 1948 di Silvano Samaroli…… vedremo come termineranno le 2 aste, anche se il Wray & Nephew e’ sicuramente un pezzo imbattibile dato la sua estrema rarita’ che lo potrebbe portare sulla vetta piu’ alta del podio.

PS: Il Rum e’ sicuramente rarissimo, ogni collezionista sano di mente (e con il portafoglio pieno) lo vorrebbe avere nella sua teca, personalmente, visto la “simpatia” che abbiamo sempre avuto nei confronti di Ronald Reagan….. ne facciamo volentieri a meno…… (come recitava quel detto….. quando la Volpe non riesce ad arrivare all’Uva dice che e’ acerba)

PS2: L’Asta scade il 20 Maggio….. Vedremo chi se la aggiudicherà’…..

La Canna da Zucchero in Sicilia….

Posted: 11th maggio 2019 by adminspirito in VARIE

Salve

La scorsa estate siamo scesi a Taranto x ritirare un piccolo lotto di Macallan e siamo rimasti ospiti delle persone che ci avevano contattato per cederci  le bottiglie, proprietarie di un birrificio artigianale (le botti di whisky/Rum che mi avete chiesto x far affinare la birra stanno finalmente x arrivare).

La sera mi hanno portato fuori x locali (Taranto e’ una citta’ bellissima, con un mare stupendo e il fascino un po’ decadente del vecchio centro storico) e durante la chiacchierata e’ venuto fuori che la Facoltà’ di Agraria di Bari aveva istituito un programma sperimentale per reintrodurre la Coltivazione della Canna da Zucchero in Lucania. Non solo, la presenza di un professore nella compagnia ci metteva al correntre della vecchia industria dello zucchero in Sicilia (nota anche ai Pugliesi perche’ vi si recavano per lavorare).

Ora ammetto che la triangolazione Puglia/Basilicata/Sicilia poteva risultare un po’ confusionaria, ma appena rientrati a casa abbiamo subito tentato di contattare l’Universita’ di Bari per avere maggiori informazioni, e soprattutto un recapito dell’azienda Agricola responsabile del progetto, ma essendo estate ci e’ voluto un bel po’ per avere una risposta (2 mesi di “rimbalzi” da un ufficio all’altro). Quando finalmente riusciamo ad avere l’indirizzo dell’Azienda Agricola anche con loro fatichiamo non poco per entrare in contatto telefonico (sempre fax, mai nessuna risposta) tante’ che stavamo pensando di andarci di persona. Alla fine, mandando un fax con il nostro recapito telefonico veniamo ricontattati e con nostra grande delusione ci informano che non si trattava affatto di Canna ma bensi’ di antiche varieta’ di Barbabietola da zucchero, adducendo l’errore, probabilmente, al giornalista che aveva scritto un piccolo articolo. 

In ogni caso i mesi non erano passati invano. infatti per cercare di dare sfogo alla nostra curiosita’  sull’argomento avevamo reperito materiale sulla coltivazione della Canna da Zucchero in Sicilia, tra cui questo bellissimo libro : INSULA DULCIS, L’Industria della Canna da Zucchero in Sicilia (sec. XV-XVIII).

Ne era emerso un racconto affascinante (ricostruito su vecchi documenti Notarili e di compra vendita) in cui la zona del Palermitano principalmente, seguita dal Trapanese/Marsala con la fascia Jonica di Siracusa in chiave minore  erano diventate i piu’ grandi produttori di Zucchero di tutto il Mediteranneo. La canna da Zucchero, importata in Sicilia dagli Arabi veniva chiamata “Cannamele”, mentre gli impianti per l’estrazione e lavorazione del succo “Trappeti” (da non confondere con gli omonimi per la lavorazione delle olive) dotati di caldaie per la bollitura del succo appena estratto e di mulini per la frantumazione delle canne . Infine gli opifici per la raffinazione dello zucchero che spesso producevano anche confetti. Questa vera e propria industria (per l’epoca) prospero’ per circa 2 secoli ed inizio’ ad entrare in declino al seguito della scoperta delle Americhe e dell’importazione di zucchero dalle colonie da parte degli altri paesi Europei nei secoli successivi.

Bisogna anche considerare che la Sicilia si trovava proprio al confine settentrionale della zona climatica ideale per la coltivazione della Canna da Zucchero ed ogni anno il raccolto era a rischio, tante’ che le canne venivano spesso tagliate a Novembre/Dicembre non ancora completamente mature.

Leggendo gli atti notarili che parlano di Cannamele e Trappeti non abbiamo trovato cenno alla fermentazione del succo di Canna per la produzione di bevande alcoliche (del resto noi avevamo l’Uva per la produzione del vino). A noi pero’ piace pensare che nella zona di Marsala (dove si trovavano alcuni Trappeti di grosse dimensioni), quando piano piano scompare l’industria dello Zucchero per essere sostituita da quella di un particolare tipo di Vino, il Marala……. una certa commistione ci sia comunque stata.

Certo, che se fossi un appassionato di Rum e vivessi nelle zone sopra-nominate un bel lavoro di documentazione, seguito dalla elaborazione di un progettino, per tentare di reintrodurre la coltivazione della Canna da Zucchero in Sicilia ce lo farei. E se il progetto risultasse economicamente fattibile, siamo oltre si’ convinti che non mancherebbe di riscuotere interesse tra le Autorita’ pubbliche in grado di finanziare parte degli investimenti iniziali, visto l’importanza storica che pare rivestisse l’industria dello zucchero in questo estremo lembo d’Italia.

A Buon intenditore poche parole…..

Tipica raffineria per la lavorazione della canna da zucchero da G. Stradano, in Alberti 1596