Old Label…

Posted: 22nd aprile 2017 by adminspirito in VARIE

Salve

Qualche tempo fa ci divertivamo a frugare nell’Archivio Storico (una marea di scatoloni accatastati uno sopra l’altro) della Intertrade/High Spirits di Ferdinando Fiori. Frugare tra i vecchi documenti di una Azienda Storica come quelle Fondate da Mr. Fiori è come fare un tuffo nella storia di questo mondo incredibile, non sai mai dove puoi andare a finire. Avevamo già trovato & usato un vecchio listino prezzi di Rum degli anni 40/50 per scriverci un articolo (leggi qui se interessato) e questa volta, con nostra grande soprpresa, dal fondo di uno scaffale sono saltate fuori tantissime vecchie Etichette Originali dei Tempi di Intertrade (la prima Storica Azienda fondata da Fiori all’Inizio degli anni 80). label2

Ferdinando Fiori è stato uno dei primi Italiani a recarsi in Scozia per selezionare botti di whisky da far imbottigliare per il proprio Marchio (il primo è stato l’appena scomparso Silvano Samaroli ma Fiori è venuto subito dopo). Mentre Silvano Samaroli aveva la sua principale fonte di approvvigionamente nella cantine di Cadenheads, Fiori si riforniva da Gordon&Machpail (i 2 più antici imbottigliatori Indipendenti di Scozia).

Quelli erano i tempi d’oro in cui se telefonavi che stavi arrivando in Scozia per acquistare qualche barile di Whisky l’azienda mandava una macchina a prenderti e ti faceva accomodare in un sala con circa 20/30 campioni appena prelevati da altrettanti botti della cantine. Con comodo te li assaggiavi uno dopo l’altro ed alla fine davi il tuo responso mandando all’imbottigliamento i barili che avevi scelto. Il Single Malt raramente lasciava la Gran Bretagna (negli USA si esportava più che altro Blended) quindi tutti questi Italiani innamorati del loro Whisky erano visti come dei mecenati. Per un Ventennio siamo stati il mercato export più importante al mondo per l’Oro di Scozia. Peccato che oggi non se lo ricordi più nessuno.

Acquistare Barili di whisky negli anni 80 voleva dire imbottigliare degli Higland Park del 1955, del Laphroaig del 1965, degli Strathisla del 1958/60, dei Glenlivet del 1948, degli Ardbeg del 1974, dei Maccallan del 1958/62, ecc… I Magazzini erano pieni di botti e gli acquirenti interessati non erano poi tanti quindi….. praticamente te le tiravano dietro ……. e la qualità era davvero da “mille & una notte”; per questo oggi le vecchie bottiglie di Intertrade vengono tanto ricercate (e pagate) dai collezionisti di tutto il mondo!!

Dulcis in fundo trovare tutte queste vecchie etichette è stato davvero un grandissimo piacere/soddisfazione, per quello che rappresentano, per la loro storia e per tutto quello che sono in grado di fare, suscitare emozioni.

Abbiamo deciso di realizzarci un paio di Quadri. Mettere le etichette una accanto all’altra (anche perchè sono davvero molto belle), incorniciandole sotto vetro per avere un bellissimo quadro da appendere alla parete.

label3

label5

label6

label7

label8

Salve

E’ notizia delle ultime settimane che la Maison Ferrand, storica famiglia produttrice di Cognac (e che nel 2003 ha creato il marchio Plantation per il Rum) ha acquistato la celebre West Indies Distillery di Barbados.wir

Abbiamo sempre guardato con aria un pò distratta ai Rum della serie Plantation, acquistati direttamente ai Caraibi e portati in Francia (nella storiche cantine utilizzate per l’affinamento del Cognac Ferrand) per un secondo invecchiamento in botti che in precedenza avevano già contenuto Cognac. Lo avevamo trovato un marchio/prodotto un pò commerciale (anche se ricordo uno dei primissimi imbottigliamenti, un Guyana/Demerara 1990 davvero fantastico) ma dobbiamo ammettere che negli ultimi tempi abbiamo rivalutato un pò la situazione. In particolare siamo rimasti molto colpiti dalla Linea più “Nazional/Popolare” del marchio in grado di offrire al consumatore delle Bottiglie molto carine dal punto di vista estetico a dei prezzi davvero accattivanti (in particolare ci riferiamo al Grande Reserve di Barbados ed al Dark Rum di Trinidad/Jamaica) con dentro del rum tutto sommato di buona qualità/fattura tenendo conto del prezzo finale. Come non rimarcare che stiamo parlando di Etichette che a scaffale, in enoteca, costano circa 22/28 euro al pubblico, prodotti di bella presenza & di buona fattura offerti ad un prezzo davvero molto interessante. Non abbiamo mai testato la nuova linea “Extreme” rivolta invece ad un pubblico più competente/appassionato, con imbottigliamenti “Regionali/Vintage” e provenienti da poche Botti accuratamente selezionate, ma vedremo di recuperare quanto prima se ne avremo l’occasione.

wpot-stillMa la notizia di rilievo che ci ha portato a scrivere questo pezzo (annunciata a metà Marzo) resta proprio l’acquisizione della WIRD di Barbados, una storica Distilleria che vanta la presenza di alcuni Alambicchi Pot Still storici considerati tra i più vecchi dei Caraibi (qualcuno dice che ci sia proprio il più antico alambicco in assoluto, rimasto inutilizzato per moltissimi anni/decenni). Inoltre il fatto che la Distilleria sia ubicata davanti al mare, con i magazzini di invecchiamento praticamente sulla spiaggia, aiuta a conferire al rum qui prodotto un carattere/sapore davvero unico. Come non ricordare che è in questa Distilleria che si è prodotto il celebre Rockley Still del 1986 che tanti palati ha fatto impazzire e ancora oggi molto ricercati da appassionati & collezionisti.

Volontà della Famiglia Ferrand è di lavorare da subito con l’obbiettivo di rimettere in funzione questi antichi alambicchi per farli tornare a produrre dei Rum di fattura eccezionale. Inoltre la WIRD vanta anche una grossa partecipazione nella società che gestisce 2 celebri distillerie della Jamaica (Monymusk & Long Pond) e quindi anche in questo caso alla Famiglia Ferrand si aprono interessanti scenari di sviluppo per il futuro.

west-indies-rum-distillery

OFFERTA RHUM “A Mezzo”

Posted: 19th aprile 2017 by adminspirito in RUM
Tags: , , ,

Salve

Ultimamente ci sono state proposte molto etichette e malgrado saremmo ben contenti di acquistare tutto quello che ci passa sotto il naso dobbiamo operare delle scelte anche se dolorose (ancora non abbiamo Vinto alla Lotteria/Lotto/Gratta&Vinci/ecc…).

Ci sono state proposte questi 3 Vintage di Rhum Bally che vorremmo condividere con qualcuno interessato (c’è anche una Vecchia Bottiglia di St. James Anni 60/70 in omaggio). Non abbiamo mai Degustato questi 3 Vintage di Bally quindi saremmo proponsi a “tirare il collo” alle Bottiglie in questione. In pratica stiamo cercando qualcuno con cui condividerle (le Apriamo e prendiamo Mezza Bottiglia a Testa).

Trattasi dei Seguenti Vintage:

  • Bally 1939
  • Bally 1957
  • Bally 1960
  • St James Vieux

Se qualcuno è interessato a questa operazione ci contatti in Privato.

In Alternativa se c’è qualcuno Interessato ad Acquistarle come Bottiglie da Collezione (cioè non le vuole aprire neanche sotto tortura) ci contatti lo stesso e se non ci sono richieste per la prima opzione ce ne occuperemo. Tutto sommato hanno anche le scatole originali quindi potrebbero essere meglio indirizzate verso questa seconda possibilità.

Noi ovviamente preferiamo la Prima Opzione.

Potete vedere le Bottiglie qua Sotto :

RumBally

Contatteci per Richieste, Domande & Maggiori Informazioni……

Salve

In questi giorni siamo stati spesso in viaggio, abbiamo avuto numerose richieste di “valutazioni” (cioè siamo dovuti andare a vedere delle collezioni per rilasciare delle valutazioni per l’eventuale vendita) e ne abbiamo approfittato per andare a visitare qualche enoteca della zona. In questo caso ci siamo mossi tra Parma, Padova & Venezia, zone con una lunga tradizione collezionistica e di bottiglie rare alle spalle (in Particolare il Parmense)

Andare a cercare un Enoteca quando ci troviamo a passare in una nuova città è sempre stato un piacere, è come un esercizio di allenamento….. si conoscono persone con cui abbiamo delle cose in comune, si possono trovare gradite sorprese, si finisce quasi sempre per imparare qualcosa di nuovo, ecc… Non è importante trovare una bottiglia ogni volta, è il piacere della ricerca che va coltivato….. quando avrete realmente appreso & interiorizzato questo “passaggio” vedrete che, come per magia, arriveranno anche le soddisfazioni di tipo più edonistico.

Dobbiamo però ammettere che quello che è stato un piacere coltivato in tanti anni di viaggi & trasferte oggi sta diventando sempre di più frustante e deludente. Tutte le Enoteche che abbiamo visitato in questi giorni erano state contagiate del “Morbo di Ebbay&Co.” e la quasi totalità delle bottiglie in vendita riportava delle etichette con dei prezzi davvero allucinanti. Non stiamo parlando di Bottiglie Vecchie/Datate ma bensì di pezzi usciti da pochi mesi sul mercato se non settimane. Tanto x fare qualche esempio facilmente riconoscibile : i Caroni di Velier 1996 (usciti la scorsa estate) stavano sopra i 400 euro, gli Ultimi Demerara sempre imbottigliati da Velier superavano i 500 ed il Rhum Liberation 2012 a circa 200. Qualcuno potrebbe dire che sono i prezzi che capita di vedere in giro sul Web, ma qui stiamo parlando di normali enoteche, non punti vendita specializzati in etichette rare. La sensazione è la stessa che abbiamo già riscontrato altre volte in passato: certe etichette che godono del plauso dei collezionisti appena escono sul mercato vengono acquistate dalle normali enoteche ed accantonate per un mese o due in attesa del normale Sold Out (che delle volte è molto più veloce). A quel punto la bottiglia viene esposta con un prezzo di 4/5 volte superiore al suo costo reale e proposto come oggetto da collezione. Del resto basta farsi un giro su ebbay & simili per essere aggiornati sulla “Febbre dei Prezzi” che sta contagiando questo settore.

E il Consumatore Medio (il destinatario finale di questi prodotti) arranca nella fatica di riuscire a trovare il prodotto tanto bramato al suo normale prezzo di vendita. Oppure, cosa ben peggiore, anche lui si lascia contagiare dal “Morbo di ebbay&Co.”e quando gli capita la fortuna di trovare una Enoteca/Locale che applica i normali prezzi di vendita del mercato, fa incetta di tutto quello che trova, ri-propondelo a sua volta sul solito sito di asteonline a 3/4 volte il prezzo pagato, contribuendo così a creare un Circolo Vizioso con l’enotecario in questione che pensa “che sono il più scemo io?? La prox volta lo faccio da solo, direttamente, me le tengo e le vendo su …..”.

Il mese scorso è entrato da noi un signore di passaggio (mi pare di Treviso) che aveva visto in vetrina la scatola del Foursquare2006 by Velier. Ci chiede il prezzo e dopo la nostra risposta (€ 125) decide di procede all’acquisto. Andiamo a prendere la bottiglia sullo scaffale e nota che ne abbiamo ancora 5 ed allora rilancia “le prendo tuitte e 5″.

Non era contento di aver trovato una bottiglia ad un prezzo umano, non pensava di avvisare qualche amico appassionato per invitarlo a condividere questa esperienza (ho trovato il Foursquare a 125, vuoi che te ne prenda una ?!?), non decideva di ringraziare gli Dei con un rito/ballo propiziatorio della fertilità, ma bensì anche lui, nel volgere di pochi attimi, veniva contagiato del Terribile “Morbo di ebbay&Co.” (cazzo a questo prezzo…..  le prendo tutte e le rivendo al doppio).

Per fortuna nel nostro caso, grazie alle doti sciamaniche apprese durante i nostri numerosi viaggi sulle pendici dell’Himalaya, eravamo in grado di esorcizzarlo immediatamente dal terribile morbo pronunciando le parole magiche rituali in grado di far tornare in se una anima contagiata:  “Oooommmmm….. secondo Te noi eravamo qui in attesa della tua venuta per vendertele tutte!?!” (un pò Brutale ma delle volte uno shock si rende indispensabile per guarire il malato). Fortunatamente grazie al nostro pronto intervento il Cavaliere Errante riusciva a riprendere possesso del senno perduto e mentre si allontanava in sella al suo fido destriero con la bottiglia di Foursquare2006 ben salda sotto l’Armatura ci salutava amabilmente.

Questa volta era stato fortunato a sfuggire alle grinfie del terribile morbo ma sicuramente altre dure prove lo avrebbero atteso nel prox futuro lungo il suo cammino. Del resto la Ricerca del Santo Graal è da sempre cosa lunga e irta di ostacoli di ogni tipo…. tanti cavalieri si sono cimentati in questa nobile impresa e hanno finito per rovinarsi completamente.

Ma il problema resta, ormai buona parte delle Enoteche/Locali è contagiato dal morbo. Non c’è niente di male se a seguito di molti anni di Lavoro uno riesce a conservare delle Etichette che poi decide di offrire nel mercato dei collezionisti. La cosa strana è quando le etichette sono uscite da poche settimane e si è pensato bene di venderle da subito a cifre assurde (giocando sul fatto che tanto a prezzi normali non ci sono).

Per non parlare di quelle figure, probabilmente create dai tempi moderni e dagli effetti della crisi, che attraversano città su città, sfrugugliando tutte le Enoteche/Ristoranti/Locali che incontrano sul loro cammino, alla ricerca di qualche bottiglia rara da rivendere (sono peggio delle Cavalette, dove passano loro non cresce più……). Sono sempre di più e ormai si dedicano a questo “lavoro” a tempo pieno. Purtroppo i troppi denari che hanno iniziato a circolare attorno a certi prodotti hanno finito per attirare interessi di ogni tipo.

Un tempo solo le persone appassionate di Whisky o Rum percorrevano questi sentieri, si facevano centinaia di Km per il piacere di un incontro, per condividere un bicchiere, per portare a casa la bottiglia tanto ricercata (spesso per pochi euro visto che il settore non era ancora inflazionato), oggi invece capita di tutto ……….: il mese scorso abbiamo acquistato un lotto di Maccallan da un ristorante delle Marche, il proprietario aveva deciso di venderli perchè qualche mese prima gli erano entrati i ladri nel suo locale per portare via tutte le bottiglie di Maccallan che aveva esposte nella sala (quelle che ci ha venduto si erano salvate perchè le teneva a casa). Scassinare un Ristorante, in piena notte, per portare via una Dozzina di Bottiglie di Maccallan, un altro segno dei tempi che stanno mutando.

Ma ancora una volta il nostro pensiero va a quei nobili Cavalieri impegnati nella ricerca del Santo Graal, con la Coppa dei Re avvolta dalla Nebbia che per alcuni assume le sembianze di un West Indies 1948 per altri di uno Skeldon 1973 e ancora una volta un St James 1885. Per Tutti questi Cavalieri ancora dediti alla Ricerca vogliamo incoraggiarvi lasciandovi una traccia:

Sotto l’antica WineCellar il Santo Graal aspetta……..

Che adorna d’etichette di Vini incantantati……

Calice & Lama sorvegliano l’eletta…….

Riposa infine sotto scaffali impolverati

$(KGrHqUOKjUE4e90HweZBOL6n)YZOQ~~_35

Leonardo3-Leonardo-Da-vinci-Anghiari-discover-the-real-secrets MadridII foglio 1r Anghiari foglio Particolare

Pulizie di Primavera…..

Posted: 14th aprile 2017 by adminspirito in E-SHOOP

Salve

Sta diventando una tradizione ormai, con l’arrivo della Primavera diamo una sfoltita alle bottiglie accumulate durante l’inverno e mettiamo in vendita un pò di cose. In questo momento abbiamo bisogno di monetizzare un pò per poter acquistare una piccola collezione di Rum che ci è stata proposta, quindi abbiamo deciso di proporre alcune delle nostre bottiglie doppioni (sia in versione “integrale” sia in “versione degustativa”). Se c’è qualcosa che vi interessa contattateci in Privato per Maggiori Informazioni e Prezzi.

Partiamo da questo lotto disponibile “alla Romana”. Le bottiglie sono ancora tutte ben chiuse come si può vedere dalla foto, le vogliamo aprire per divederle con qualche altro appassionato degustatore (la divisione verrà fatta “a mezzo”, cioè mezza bottiglia resta a noi mentre l’altra metà va alla persona interessata). Alcune bottiglie hanno subito un leggerisimmo calo di livello, per questo motivo abbiamo deciso di aprirle e di usarle per degustazione. Altre invece hanno il livello regolare ….. quelle con il livello più basso sono segnalate nella lista.  Sono tutti pezzi che non hanno certo bisogno di presentazioni ed alcune sono dei vari & propri capolavori qualitativi.

Serie di Rum da “Vendere A Mezzo” (Mezza Bottiglia a Testa) con il nostro metodo “Apri, Degusta & Chiudi”:

  • WEST INDIES 1948 SAMAROLI (ha il livello leggermente basso)
  • BALLY 1929 (anche questa ha il Livello un pochino basso, anche se dalla foto non si vede, per questo abbiamo deciso di metterla in degustazione)
  • TROIS RIVIERS 1953 (anche questa ha il Livello un po basso come si può vedere dalla foto per questo abbiamo deciso di metterla in degustazione)
  • CHANTAL COMTE 1980 MARTINIQUE BRUT de FUT (livello perfetto)
  • CHANTAL COMTE L’ARBRE du VOIAGEUR MARTINIQUE First Edition (livello perfetto)
  • TROIS RIVIERS 1999 (Livello Perfetto)
  • PAPPY VAN WINKLE 15yo First Edition (Livello perfetto)
  • OLD WELLER 7yo (Anni 70) – (Livello Perfetto)

bocce

Sono Disponibili anche “Bottiglie Integrali” (sia di Whisky/Whiskey che Rhum) come queste qua sotto in fotografia……sono tutti pezzi da collezione classici e quindi tutte hanno il livello regolare come potete vedere dalle immagini. Se vedete qualcosa che vi interessa contatteci pure per maggiori informazioni e costi. 

col2

col3

col1