In Asta senza Passare dal Via….

Posted: 6th agosto 2016 by adminspirito in RUM
Tags: , ,

Salve

Ultimamente in tanti ci avete scritto (ma davvero tanti, grazie, ci ha fatto piacere!!) chiedendo quando saremmo tornati ad aggiornare questo Blog che è fermo da inizio 2016. In verità non lo sappiamo, possiamo solo dire che le sensazioni non sono positive e che i motivi che ci hanno portato a questa “pausa di riflessione” non sono affatto sopiti anzi tutto il contrario. Sinceramente pensavamo che altri avrebbero raccolto il testimone e proseguito nel lavoro di divulgazione & documentazione. I Social Media sono uno strumento fantastico per tenere unito il variegato mondo degli appassionati di Rum, peccato che venga usato quasi esclusivamente per postare foto di bottiglie (il più delle volte dei Campioni/sampler) e niente di più. Niente Recensioni, Niente Discussioni, Niente Confronti. E non si può rilevare un atteggiamento diverso neanche dalle aziende che commercializzano determinati prodotti che si limitano ad utilizzare i Social Media solo come Spot Pubblicitario.

Detto questo, anche per ringraziare tutte le persone che ci hanno scritto nelle ultime settimane (di cui sconosciute per la granparte) ecco un articolo vecchia maniera :

Collezionare Rum per curiosità & passione è sempre stata la nostra filosofia, spesso consigliata ai più che ci chiedevano “lumi” sulla materia ma purtroppo quasi mai seguita. Tutti (o quasi) persi dietro a quelle etichette dal costo incredibilmente folle da non vedere le opportunità che quasi quotidianamente ti offre il mercato.

a2E’ il caso di questa bellissima serie di Vintage che la Colombiana Dictador ha fatto uscire poche settimane fa. Una serie di 6 Single Cask che vanno dal 1978 al 1983 (cioè una uscita per ogni millesimo andando dai 32yo ai 37yo) che era possibile trovare in vendita tutto sommato ad un ottimo prezzo per una cifra che oscillava da 150 ai 190 euro a bottiglia. Almeno a leggere le informazioni riportate in etichetta (Vintage 1978, Invecchiamento 37yo, Gradazione, Batch, ecc…) dovremmo star parlando di Botti Singole e non di “Metodi Solera” quindi dei Rum che possono vantare degli invecchiamenti over30yo per un prodotto davvero notevole dal punto di vista qualitativo (considerando che anche la materia prima è di ottima fattura il risultato finale è davvero sorprendente).

Appena abbiamo saputo della loro uscita ci siamo subito rivolti all’azienda che distribuisce il Rum Dictador per suggerire di farsene assegnare qualche bottiglia ma a quanto pare non devono aver concluso niente (forse le bottiglie erano già terminate e/o erano già state tutte assegnate). Spesso alcune realtà sottovalutano le potenzialità di certe eventi, irrilevanti dal punto di vista di bilancio ma importantissimi da quello del Marketing: vero che trattasi di poche bottiglie che quasi niente vanno a incidere nei guadagni (di solito ne assegnano 2/3 casse x tipo, quindi appena 72/108 bottiglie in tutto), ma però dei rilasci del genere (che prevediamo si ripeteranno nel futuro) portano attenzione sul Brand, lo rafforzano, facendogli raggiungere un identità qualitativa di primissimo livello e di conseguenza aiutando la vendita anche delle normali edizioni più comuni. Importante è che non siano troppi altrimenti il consumatore più attento, se sapesse che ogni 3 mesi ne imbottigliano uno nuovo potrebbe aspettare solo l’uscita delle edizioni limitate.

Per fortuna siamo riusciti a prenderne 1 bottiglia x tipo su un sito Tedesco grazie ad un nostro amico che vive in Germania ma se avessimo potuto ne avremmo prese anche qualcuna in più (assegnavano 1 bottiglia x tipo a cliente e comunque le bottiglie disponibili sono andate esaurite in poche ore).

ASTA del MESE SCORSO

ASTA del MESE SCORSO

Quello che però stiamo vedendo in questi giorni è che molti siti di Aste online le stanno sfornando in gran quantità. Abbiamo come la sensazione che il velocissimo accaparramento sia servito per accantonare bottiglie da mettere all’asta al doppio o triplo del prezzo di vendita fino a poche settimane prima. E ci siamo anche fatti l’idea che molte di queste bottiglie provengano dai normali canali di vendita, cioè che alcuni commercianti hanno preferito non metterle in vendita nei loro negozi per poterle mettere in asta a dei prezzi molto più alti. Questo sinceramente è un fenomeno che sta un po’ contagiando il mercato arrivando quasi a doparlo, infatti i commercianti ormai conoscono bene le regole del gioco ed alcuni di loro rinunciano alla vendita immediata per poterle rivendere a prezzi molto più alti non appena le etichette diventano sold out (in questo caso dopo pochi giorni). In pratica il consumatore finale deve fare i classici salti mortali x aggiudicarsi una bottiglia. Le stesse cose le faceva l’Associazione Svizzera (a cui eravamo iscritti) che si occupava di realizzare degli Imbottigliamenti di Bourbon & Rye, una fetta delle bottiglie venivano date ai soci ed un altra fetta venivano tenute da parte per essere poi rivendute sui WhiskyAuction.

Ecco qui un altro sito di aste online nuovo di zecca (nascono come i funghi ormai) che proprio in questi giorni propone tutta la serie completa dei Vintage Dictador con prezzo di riserva molto alti e comunque ad oggi per alcune bottiglie siamo già arrivati a 400 Sterline (circa il triplo di quello che noi abbiamo pagato appena un mese fa).

a1

Noi, grazie ad un amico che vive in Germania siamo riusciti a prenderci tutta la serie ma tanta gente invece è rimasta a “becco asciutto”. Ed ora chi vuole prendersi qualcuna di queste bottiglie si deve “scontrare” in asta in una battaglia già persa in partenza in quanto il Prezzo di Riserva è già stato fissato e non è affatto modesto. Penso che sia anche interesse delle aziende trovare dei Sistemi per stroncare questi traffici che rischiano di irretire il consumatore finale finendo così per ottenere l’effetto opposto.

Una buona idea potrebbe essere quella di creare un Club di un determinato prodotto/marca, creando una sezione ad oc sul proprio sito o realizzando delle apposite pagine sui Social Media. Un Club di iscritti con il privilegio di acquistare le Edizioni Limitate (magari mettendo un numero minimo a seconda di quanti pezzi sono stati prodotti). Un Club che funga anche da aggiornamento di informazioni e vetrina delle iniziative sparse per il mondo. In questo modo ‘l’azienda si rivolgerebbe direttamente ai loro consumatori più fedeli & appassionati e potrebbe anche realizzare delle edizioni limitate appositamente per gli appartenenti del club. Ma qualunque strada si voglia intraprendere in primis c’è bisogno di passione e voglia di condivisione…… altrimenti è meglio lasciar perdere!!

Appena se ne andrà un pò di questo Caldo appiccicoso/afoso ci divertiremo ad aprirle tutte e 6 e ad assaggiarle, tanto per vedere quali sono venuti bene e quali no. Se le avessimo già in casa una la avremmo aperta subito (anche per toglierci la curiosità di assaggiarle e verificare se sono davvero Over30yo), solo che ce le devono ancora consegnare (il nostro amico rientra in Italia a fine mese in macchina e ce le porta di persona, senza spedizioni). Purtroppo la nostra Curiosità Vince sempre sulla nostra Avarizia che ci direbbe di tenerle ben chiuse in attesa di ulteriori sviluppi. Se domani mattina al nostro Risveglio scoprissimo come per magia che tutte le bottiglie di Rum che abbiamo aperto in questi anni si fossero riempite e richiuse … beh……… penso proprio che ……

Il Salmone Selvaggio Affumicato (in Italia)

Posted: 5th agosto 2016 by adminspirito in VARIE
Tags:

Salve

Abbiamo sempre avuto un debole per il Salmone, per la sua storia, per come vive, per quello che ha rappresentato e rappresenta ancora oggi in molti luoghi dell’ America del Nord. In particolare ci ha sempre affascinato le Storia del Salmone del Pacifico in grado di tornare nei luoghi dove era nato (attraverso dei viaggi incredibili) per deporre/fecondare le uva e quindi, stremato dal viaggio, lasciarsi morire (il Salmone dell’Atlantico invece non ha questa caratteristica ed infatti depone le uova più volte nella sua vita).

Nel Nord America intere popolazioni di Indiani hanno basato la loro alimentazione sulla pesca & conservazione del Salmone (chissà magari erano di “PelleRossa” per una dieta a base di Salmone…. Battutaccia lo ammetto) e intere regioni lungo i fiumi dell’Alaska/Canada hanno il Salmone al centro del loro ecosistema (anche gli alberi delle Foreste sono alti il Triplo della media per via della carne dei Salmoni morti dopo la deposizione delle uova che finiscono per concimare/nutrire il terreno).

Qui da noi abbiamo l’abitudine a fare incetta di Salmone Affumicato durante le festività Natalie ed invece secondo il nostro personale gusto è l’Estate il momento migliore per mettere a tavola questo buonissimo prodotto. Vuoi mettere una Cena a base di un Piatto di Salmone Affumicato accompagnato da un po’ di Riso Bollito/Bianco (o una Ciaccia/Piadina) e Verdure di Stagione?!?! Semplice, Nutriente, Completo, Gustoso e lo Prepari in 5 Minuti.

In questi anni ci siamo nutriti dei Fantastici Salmoni Affumicati Scozzesi che il buon Claudio Riva, tra le sue molteplici attività sparse per il Globo (noi non saremmo in grado di svolgerne neanche il 50% di quelle fa lui) non ha mai mancato di farci avere. Unico neo dei suoi Salmoni è che, per l’appunto, arrivano solo a Natale e fare un gruppo di acquisto dalla Scozia per giustificare la spedizione di minimo 15/20 Salmoni non è facile (chissà perché a Natale ci si svena per un Buon Salmone Affumicato e d’Estate nessuno è disposto a spenderci qualcosa, che sia denaro o tempo). Poi un nostro amico che lavora per la Velier ci ha parlato dei Salmoni di questa azienda : Jolanda de Colò, pescati ad Amo nelle acque dei Fiumi dell’Alaska, portati subito qua in Italia ed Essiccati/affumicati con metodologie artigianali nei loro laboratori (affumicatura a freddo, lenta e con legna di faggio).

Il Salmone Sockeye Risale la Corrente dei Fiumi (anche per centinaia di Km) per Deporre le Uova nel Medesimo Posto Dove è Nato:

Durante il suo Lungo Viaggio la sua Carne Nutrirà Uomini, Orsi, Lupi, Aquile, Alberi, ecc…. diventando la Base Alimentare di tutto l’Ecosistema delle Foreste del Nord America che sono il Più Grande Polmone Verde Continentale rimasto sulla Terra

L’azienda offre anche una selezione di Salmoni Affumicati Scozzesi & Norvegesi ma questi sono tutti da Pesce allevato (che non è solo una fissa). Il Salmone Selvaggio fa una Dieta prevalentemente a base di Molluschi/Crostacei trovati in natura, quelli di allevamento invece si nutrono dei pastoni preparati dall’uomo con conseguente risultato che si ripercuote sul Sapore e sulle qualità nutrizionali della carne (senza considerare che spessissimo il pesce allevato viene trattato con Antibiotici & Ormoni). Poi anche qui ci sono delle differenze, come tutti gli allevamenti si possono trovare quelli di tipo intensivo/industriale (la granparte) e quelli di tipo artigianale, tutto sta a verificare come lavora l’azienda che alleva il pesce.

Per quanto riguarda i loro Selvaggi del Pacifico ce ne sono di 2 Tipi :

 Il Red King (o Chinook), il bestione dei Salmoni Selvaggi in grado di raggiungere il Metro&mezzo di lunghezza ed il ragguardevole peso di 40/50 KG. Da Jolanda de Colò ne preparano di diverse tipologie in base alle dimensioni del Pesce pescato arrivando alla Baffa/Filetto più grande che è di circa 5 KG (partendo da quelle più piccole che sono di circa 1.7/ 2 Kg)

 Il Sockeye (o Salmone Rosso) è invece uno dei più piccoli, di circa 40/50 cm e raramente arriva a superare i 7Kg di peso. E’ un Salmone incredibile, quando entra nei fiumi (passando dalle acque salate a quelle dolci) per deporre le uova si trasforma, cambiando non solo colore (rosso intenso anche nella livrea esterna) ma anche forma (modificando la bocca/mascella).

Per non dover prendere un Red King da 2/3 Kg abbiamo optato per un Sockeye che di solito pesa (una Baffa/filetto) tra gli 800/900 g. Ieri sera lo abbiamo affettato e servito in tavola.

Ci ha colpito subito per le tonalità rossastre della sua carne, veramente accese che ci ricordavano il rosso vermiglio. Appena aperta la busta emana un profumo deciso che ci rimanda direttamente al mare, di sapore ricco e intenso diventa un piacere farsi sciogliere in bocca le fettine sottile appena tagliate della sua carne. Lo abbiamo servito in maniera classica (limone) e con una Gelatina di Vino ma dobbiamo ammettere che ci ha convinto di più con il limone (da riprovare con l’Arancia). Non era asciutto ma a noi piace leggermente più “umido”.

I prezzi non sono proprio “base” ma la qualità non è minimamente in discussione. Il Red King a seconda della Dimensione (più è grande + costa) lo puoi trovare dai 70 ai 90 euro al KG. Mentre il Sockeye invece sta a circa 50 euro al Kg. Lo vendono anche in Buste da 100g già affettato.

Qui sotto potete trovare un Video che parla dell’Azienda Jolanda de Colò e della sua storia (40 anni e non tratta solo pesce ma anche Carne, Formaggi, ecc..)

 

Come i Sassi dal Cavalcavia……

Posted: 26th luglio 2016 by adminspirito in VARIE

Salve

Purtroppo in questi calda estate stiamo assistendo sempre più allarmati ad una escalation di attacchi di tipo terroristico (nel senso che spargono terrore), soprattutto in Francia dove se ne sono succeduti molti in serie.

Il tutto è iniziato da pochi mesi, cioè da quando l’ISIS ha chiesto a gran voce ai suoi “fedeli” residenti in Europa di interrompere i Viaggi per andare a combattere nelle Guerre in Medio Oriente per restare nei loro paesi e mettere in piedi degli attentati. Il messaggio ovviamente era indirizzato alle persone radicalizzate e indottrinate ed invece ha finito per fare breccia nella folla di simpatizzanti “senza arte ne parte” (non religiosi, emarginati, instabili, ecc..) che non avevano mai neanche avuto contatti con la galassia terroristica.

Sono persone emarginate dentro le nostre comunità e per questo cresciute covando una grande rabbia verso quel mondo Occidentale che a parole ti seduce parlando di libertà per tutti e poi nei fatti …….. Sono persone che non hanno mai frequentato le moschee e che ai riti dei Corano hanno sempre preferito i giri dei locali notturni con una bella dose di Alcol in corpo. Persone che vivono in case popolari e di sussidio (nei paesi dove c’è) e che piano piano, più per loro limiti che per altro, si sono ritrovati a vivere ai margini della società. Persone arrabbiate, deluse, incerte in cui il semplice messaggio che trasmette l’ISIS e altri Gruppi della Jihad è davvero seducente perché in grado di trasformarli da Vittime in Carnefici.

E dopo aver visto l’effetto dirompente che le loro azioni fanno sulla società in cui vivono, intravedono per la prima volta la possibilità di cambiare ruolo, passare da persona insignificante a persona in grado di incutere timore, anzi terrore, in quelle persone che fino al giorno prima neanche lo vedevano. E’ come una sensazione di potere incredibile che ti scivola addosso all’improvviso mischiata alla possibilità di scaricare la rabbia e la frustrazione di una vita mediocre (per non dire miserabile) accumulata in tanti anni. Anche l’attentatore Tedesco, l’unico che per qualche motivo abbia raccontato le sue motivazioni (nel battibecco con la persona al balcone, “sono stato mobbizzato & emarginato”) ha fatto chiaramente capire che lo faceva perché arrabbiato fino alla disperazione.

E più questi eventi si ripetono, più spazio prendono nelle nostre TV e Giornali, più queste persone sentono crescere questa sensazione di potere  e più sono tentate ad emularle. E’ davvero assurdo ma in questo momento sono i nostri media che con le loro “intere nottate” a raccontare questi avvenimenti finiscono per alimentare la voglia di emulazione da parte di altri (per questo il Governo Francese ha chiesto di sequestrare tutti I video sull’attentato di Nizza che giravano in rete). Vedere che con queste azioni sei in grado di paralizzare una intera città ti fa sentire finalmente onnipotente.

E come il periodo in cui per un paio di mesi ogni giorno c’era qualcuno che buttava giù sassi dai cavalcavia sulle auto che passavano. L’attenzione che i media riservavano a questi episodi scatenava la voglia di emulazione nei gruppi di ragazzini annoiati delle nostre città. Non passava giorno che non ci fosse un episodio del genere da qualche parte del paese. Purtroppo questi episodi, così come per i sassi dal cavalcavia sono destinati ad aumentare, perché siamo entrati in circuito vizioso in grado di trasformare le persone che intravedono in questi episodi una specie di rivalsa allucinatoria in grado di fargli scaricare tutta la rabbia che hanno in corpo, in grado di dargli la sensazione di “pareggiare i conti” (con Dio, l’Universo, la Gente, ecc..)

Dove ci porterà tutto questo non facile da comprendere perché è chiaro che i Governi Occidentali non potranno sopportare a lungo questa situazione. Siamo davvero preoccupati in quanto abbiamo la sensazione che sia innescato un meccanismo davvero pericoloso e molto difficile da fermare.

Dove Finiscono i Falsi ???

Posted: 11th luglio 2016 by adminspirito in VARIE
Tags: ,

Salve

In questi mesi, più per caso che altro, ci siamo ritrovati a seguire le tracce di alcuni falsi che avevamo visto in vendita nei soliti circuiti popolari. Con nostro grande stupore abbiamo potuto riscontrare che cammina cammina alcune di queste bottiglie “tarocche” sono finite in vendita nei siti/negozi di Rivenditori professionisti.

Non ci interessa stare qui a fare una lista di quali bottiglie e di quali siti, più avanti ne porteremo uno come esempio perché ci è apparso da subito molto eclatante, ma vi assicuriamo che i casi di questo tipo sono stati davvero molti.

Circa 3 mesi è stata messa in vendita una serie di vecchi Whiskey USA che oggi tanto vanno di moda (e di conseguenza costano un occhio della testa). Tra le bottiglie tutte rigorosamente anni 30/40 c’è n’era una in particolare che aveva attirato la nostra attenzione, una vecchia bottiglia di Olt Taylor con una etichetta davvero bellissima.

Old Taylor Distillery si meriterebbe un articolo a parte perché è un autentico museo a cielo aperto ed i suoi ruderi sono impregnati della Storia del Whiskey a Stelle&Strisce come nessun altro lugo (date un occhiata qui intanto, questo servizio fotografico ).

oldtaylorE’ stato il lavoro di ricerca su quella bellissima etichetta che ci ha portato a scoprire quanto segue : non era affatto una etichetta di un loro whiskey anticamente prodotto ma piuttosto la stampa di una locandina pubblicitaria dell’epoca (infatti nei 3 cerchi in basso a sinistra ci sono i nomi/marchi dei 3 whiskey che la distilleria produceva all’epoca). Non solo, sulla presunta etichetta non appare mai scritto niente del tipo il contenuto (70/75cl, la Gradazione %/prof., ecc..). Amen!!

La bottiglia se non ricordo male fu venduta a circa 200 euro (un affarone fosse stata davvero originale). Passano i mesi e per caso ci rimbattiamo nella stessa bottiglia, andiamo a vedere a chi appartiene l’immagine e scopriamo che era in vendita su un noto sito web di bottiglie rare olandesi (cioè in Olanda). La bottiglia era stata già venduta alla modica cifra di 750 euro.

Un ottimo sistema per “ripulire” bottiglie tarocche in quanto si da per scontato che un rivenditore professionale non ti rifili mai un falso. Ovviamente crediamo che tutto questo da parte sua sia avvenuto in buona fede (cioè non sapeva che acquistava e rivendeva dei falsi), magari gli si può imputare una certa superficialità. Ma non pensate che questa sia una eccezione è un fenomeno che abbiamo visto succedere già diverse volte per questo abbiamo pensato di scriverci sopra 2 righe.

All’inizio quando abbiamo iniziato a scrivere questo articolo avevamo deciso di mettere i Link delle bottiglie false in vendita in siti professionali (perché anche se già vendute continuano a campeggiare magari con la scritta Sold Out), ma siccome non è mai stata nostra intenzione gettare la croce addosso a nessuno….

Due paroline a chi ha “realizzato” questa bottiglia sono dovute però :

Abbiamo notato che ultimamente avete “affinato” la tecnica e che ora prendete vecchie bottiglie di liquore senza nessun valore collezionistico e gli sostituite l’etichetta con una di prestigio (invecchiandola prima a dovere). In questo modo la bottiglia sembra davvero molto vecchia e può trarre in inganno un consumatore poco attento.

Ma ne vale davvero la pena ???

 

Più “Chiara” di Così……..

Posted: 21st giugno 2016 by adminspirito in VARIE

 

gruccia5